Il parco della Filandetta si arricchisce di una nuova opera d’arte

La collezione di land art ospitata all’interno del Parco si arricchisce di una nuova gemma, che completa l’esposizione di opere di Giovanni Casellato e di Susken Rosenthal.

Tavolo, questo il nome della nuova opera di Giovanni Casellato, è stata ideato per rendere omaggio alla vite. Il materiale scelto è il corten, ampiamente impiegato in viticoltura per la sua resistenza e versatilità, e che assume naturalmente sfumature che ricordano un tralcio di vite. L’opera si fonde così l’ambiente che la ospita, diventando un tutt’uno con la natura circostante.

“Tavolo nasce dalla volontà della famiglia Bortolomiol di completare la degustazione e terminare il tour guidato tra le opere d’arte presenti nel parco in uno spazio condiviso.” Afferma l’artista “Abbiamo scelto la foglia di vite come elemento predominante, vista come perno centrale ed elemento madre preponderante”.

Attorno al tavolo, dei cubi dello stesso materiale lo abbracciano idealmente e ne diventano parte integrante. Un invito alla convivialità, a sedersi e degustare un calice di Prosecco Superiore, o perché no, a sedere in solitudine per un momento di raccoglimento personale, tra le splendide colline di Valdobbiadene.