PARCO   |   SALA FILANDA   |   ACCOGLIENZA
SEGUICI SU
L’ANTICA FILANDA
La ristrutturazione di architettura industriale di una delle 4 filande di Valdobbiadene fa parte di un più ampio progetto di Bortolomiol che porterà alla creazione di una “cittadella del vino” dedicata alla sostenibilità e alla valorizzazione del territorio.

 

La storia delle filande valdobbiadenesi affonda le radici nell’antica tradizione della coltura del baco da seta iniziata proprio in queste zone ad opera della Serenissima Repubblica di Venezia già nel ‘600. Il personale delle filande era esclusivamente femminile: bambine, giovani donne da marito e madri di famiglie numerose, il cui durissimo lavoro si affiancava a quello sulle viti che gli uomini svolgevano sulle colline.

 

A queste donne straordinarie e dimenticate, alle loro fatiche ed ai loro canti, così come alle donne coraggiose di oggi, specialmente quelle che vivono nei Paesi più svantaggiati e che, con il loro ruolo, si impegnano per il benessere di famiglia e società, le donne Bortolomiol hanno dedicato lo splendido perlage del Filanda Rosé.