Bortolomiol: da quasi 10 anni in prima linea per Biologico e ambiente

La famiglia Bortolomiol, da sempre consapevole del suo ruolo nella salvaguardia del proprio territorio, già dal 2008 ha deciso di convertire i vigneti di famiglia secondo i canoni della viticoltura biologica, con la convinzione che la terra di Valdobbiadene potesse offrire i frutti migliori se rispettata. Già 10 anni prima il fondatore Giuliano Bortolomiol aveva iniziato la propria personale ricerca di prodotti per trattamenti fitosanitari che avessero un ridotto impatto ambientale. Questo percorso è stato portato avanti con passione e determinazione in seguito dalla figlia Giuliana che assieme all’agronomo Giovanni Pascarella e sostenuta dall’enologo e da tutta la famiglia, ha dato vita allo Ius Naturae, primo prosecco biologico di Bortolomiol che nasce dalle uve dei vigneti di famiglia, tra cui quello custodito all’interno di Parco della Filandetta, nel cuore di Valdobbiadene, orgoglio della cantina.

Questo, assieme ad altri progetti che coinvolgono invece i propri viticoltori, testimonia concretamente l’impegno e la responsabilità che un’azienda leader nella produzione di Prosecco Superiore come Bortolomiol può e deve assumersi non solo per garantire l’eccellenza qualitativa delle proprie produzioni, ma soprattutto minimizzare l’impatto e il rischio dell’uso dei prodotti fitosanitari nei confronti dell’uomo e dell’ambiente.

Clicca qui per scoprire l’impegno di Bortolomiol nel biologico e nella sostenibilità ambientale